Festa a Mandrakia

Il nostro amico Nicholas questa sera ha invitato tutti i suoi ospiti dello studios alla festa di paese a Mandrakia, siamo circa 16 persone e chi con la macchina e chi con gli scooter ci incolonniamo dietro Niko direzione Mandrakia. I greci nelle feste usano spesso mettere dei tavoli in piazza dove prima si mangia e si beve e poi sul tardi ci si scatena in piazza a ritmo di balli tradizionali, e così appena arriviamo Niko insieme al padre e fratello ci fanno accomodare in una tavolata posizionata in prima fila e anche centrale rispetto al palco. La piazza è tutta addobbata e un odore di souvlaki apre i nostri stomaci! Niko corre al riparo e si presenta poco dopo che 4 teglie piene di souvlaki e una busta piena di lattine di birra… la serata promette bene!

Per il momento tutti i greci sono comodamente seduti a mangiare e bere ascoltando la ragazza della band che canta musica popolare.

Festival in Mandrakia

Più tardi, quando sono tutti più brilli, due anziani signori aprono le danze con lo “zeimbekiko”, una delle più 3importanti danze popolari ballate in principio dagli uomini, una danza triste e allo stesso tempo virile, viene anche soprannominata la “danza degli ubriachi” dai movimenti e pirolette che i ballerini fanno, infatti questa danza lascia molto spazio all’improvvisazione.

Festival in MandrakiaPian piano tutta la piazza si aggrega ai balli, fino a raggiungere l’apice con la sousta e altri simili. Si tratta di balli di gruppo dove ci si tiene per mano e si danza tutti insieme formando dei cerchi che poi diventano serpenti con l’aggiungersi di molte altre persone.

Io e mio marito, insieme agli altri ragazzi del gruppo, ci buttiamo in pista e ci scateniamo facendoci trasportare dai greci! I balli greci sono infiniti e noi ne usciamo fuori tutti sudati e affaticati, e io ho rischiato di tornare a casa a piedi nudi per tutte le pestate che ho preso! Davvero una splendida serata, ci sentiamo greci anche noi stasera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *