Diario di viaggio Sithonia: giorno 2

Tira un po’ di venticello che rende la spiaggia di Sarti ventilata e chiediamo a Thomai come muoverci. Ci consiglia la baia di Sikia e Toroni, oggi saranno le più riparate. Partiamo in quella direzione percorrendo curve tra i pini, sembra più di essere in montagna che al mare!!! Strada facendo ci attraversano due tartarughe (le incroceremo spesso durante i nostri tragitti) e anche qualche serpente. Qui la natura la fa da padrona, è un piacere guidare per queste strade tra l’altro prive di traffico…in questo periodo. Passiamo per Porto Koufo, grazioso villaggio sul mare con un piccolo porticciolo perlopiù per barche di pescatori, con una spiaggia chiara, stretta e lunga. È ancora presto e Toroni è subito dopo, infatti seguiamo la strada per Toroni beach e decidiamo che il primo bagno dell’anno sarà proprio qui. Sabbia chiara, dietro di noi solo verde, acqua cristallina… l’acqua inutile negarlo, freddina, ma nessuno mi ha impedito di farmi un bel tuffo con annessa nuotata. Trovandoci da quelle parti e volendo anche capire le distanze, facciamo un salto a Neos Marmaras, capoluogo di Sithonia. Abbiamo fatto prima ad andare via che arrivare. Non è il nostro genere, un agglomerato di case, hotel sul mare… non ci piace, non è questa la Sithonia che cerchiamo, posto adatto per chi vuole le comodità a portata di mano avendo tra l’altro una graziosa spiaggia.

Ridendo e scherzando si sono fatte le 14, così decidiamo di andare verso Sikia. Sikia è una splendida baia, molto grande e ben segnalata dalla strada principale. La parte migliore per me è stata quella che si trova percorrendo la strada che porta verso Klimataria. La parte opposta presenta molti camping.

SikiaCi fermiamo alla prima spiaggetta attrezzata direzione Klimataria. Si trova proprio fronte una taverna che mette a disposizione una decina di ombrelloni con lettini al costo di una consumazione. Qui la spiaggia è piccola come in tutto questo lato della baia, ma sarà che siamo soli, sarà che troviamo un mare piatto, sarà che la temperatura è ideale, qui si sta benissimo!!! Terminiamo il pomeriggio, tardo pomeriggio, nel beach bar di Thomai, dove davanti ad una Mythos, pianifichiamo il tour di domani.

Passeggiata a piedi sul lungomare e cena su una delle taverne situate li. Abbiamo notato che le taverne fino ad ora frequentate non hanno un ampio menù; la stagione ancora non è iniziata e pertanto hanno poche portate per garantire la freschezza del prodotto servito, cosa che in alta stagione diventa più difficile a causa della massiccia affluenza,  che per forza di cose, li porta a servire alcuni prodotti e portate congelate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *