Visita al Monastero di Roussanou, Meteore

Il primo monastero che visitiamo è il Monastero Roussanou, un monastero femminile. Qui le donne devono avere spalle coperte e non è consentito loro indossare pantaloni bensì solo gonne, ovviamente sotto il ginocchio. Il Monastero fornisce parei per coprirsi. Anche gli uomini devono avere le ginocchia coperte, ma attenzione perché non tutti i monasteri forniscono loro pantaloni lunghi.

roussanou

Il Monastero di Roussanou, fondato nel lontano 1388, sorge su un’aspra e ripida roccia e sembra che il suo nome derivi dal nome di un eremita vissuto qui prima della costruzione del monastero. Inizialmente non si capisce dove sia il monastero, non riusciamo a vedere nulla. C’è una piccola apertura nella roccia dalla quale scattiamo meravigliose foto. Sotto questa apertura c’è un bosco e noi lo attraversiamo percorrendo un sentiero stretto e ripido. Pochi minuti dopo arriviamo di fronte ad un ponte che ci porta al Monastero. Compriamo i biglietti (€ 3), dopodichè scendiamo una scalinata che ci porta alla Chiesa, chiamata Katholikon, dedicata alla Trasfigurazione di Cristo. Gli affreschi furono fatti nel 16° sec. e nonostante siano passati oltre 400 anni, sono ancora ben conservati. Essi ricoprono le pareti dal basso verso l’alto fino al soffitto. Nella navata principale ci sono molte immagini di Santi e scene della vita di Cristo e della Vergine Maria. La Chiesa è piccola e dunque è permesso di entrare ad un solo gruppo alla volta, così al nostro ingresso la porta della Chiesa si chiude e nel pieno silenzio si sente solamente la voce della guida, creando un’atmosfera misteriosa e suggestiva.

 


Per maggiori informazioni su visite guidate potete scriverci dal modulo contatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *